Ecco 4 consigli che ti faranno dire addio all’eccessiva condensa sulle tue finestre

Condensa finestre Pavanello Serramenti

È inverno.

Fuori fa freddo.

Sei appena tornato a casa da una lunga giornata di lavoro e vuoi solo rilassarti, disteso sul divano, guardando il tramonto dalla tua finestra.

Ma c’è una cosa che non ti permette di farlo, perché limita la tua visuale. Distorce i favolosi colori del tramonto.

Si chiama condensa ed è uno dei problemi che si presenta più frequentemente nelle nostre case.

Come si forma la condensa?

La condensazione è una transizione di fase dallo stato aeriforme alla fase liquida di una sostanza. La principale e più conosciuta è quella che riguarda la trasformazione del vapore in acqua ed è questa che causa l’appannamento dei vetri e la conseguente difficoltà di vederci attraverso.

Nel caso degli infissi, questa è dovuta a due fattori principali che interagiscono tra di loro.

  • Umidità
  • Differenza di temperatura

Infatti, la condensa si manifesta come un velo acquoso sulle superfici, quando l’aria calda e umida entra a contatto con una superficie molto più fredda (ne abbiamo parlato diffusamente qui).

Ma la condensa è molto più che un semplice fastidio alla vista…

Infatti, la formazione della condensa costituisce il contesto ideale per la formazione della muffa sui muri adiacenti alla tua finestra.

Questo perché la muffa si genera nel momento in cui si vengono a formare dei ponti termici, in concomitanza con la condensa.

Vuoi evitare questa spiacevole situazione?

Ecco alcuni consigli per risolvere definitivamente il problema.

condensa finestra legno pavanello

L’eccessiva condensa può essere eliminata seguendo alcuni pratici consigli:

  1. Utilizza una cappa aspirante: se la condensa si forma in cucina, probabilmente è dovuta alla troppa umidità creata quando si cucina. Infatti, basta portare a ebollizione una pentola di acqua per far sì che il vapore acqueo impregni l’ambiente e lo riscaldi, favorendo la sua formazione. La cappa è un ottimo metodo per eliminare questo eccesso, in quanto ne trasporta la maggior parte direttamente all’esterno.

 

  1. Utilizzare un deumidificatore: se il problema non è limitato a una sola zona ma è esteso in più locali, può essere utile utilizzare questo macchinario per abbattere il vapore acqueo dell’ambiente. Il principio dietro il suo funzionamento è simile a quello che crea la condensa: esso aspira l’aria e la fa passare attraverso una serpentina di raffreddamento dove il differenziale di temperatura permette la trasformazione del vapore in acqua.

 

  1. Ventilare spesso: in inverno tendenzialmente si evita di aprire le finestre per il freddo che entra in casa. Far arieggiare spesso gli ambienti invece è una delle soluzioni più efficaci per far scomparire questo fastidioso problema. Sarà sufficiente qualche minuto e questa seccatura si risolverà. Un’altra soluzione è invece quella di utilizzare delle macchine VMC (Ventilazione Meccanica Controllata), un modo per aerare le stanze senza dover aprire per forza le finestre. Ne avevamo parlato qui.

 

  1. Installare nuovi infissi: se tuttavia hai umidità sui vetri è anche molto probabile che le tue finestre e i tuoi vetri non abbiano un alto potere isolante… Quindi ecco perché anche se le tue finestre hanno 20 o 30 anni sono più inefficienti, perché montate con tecnologie appunti di molti anni fa.

Anche tu hai questo problema e non sai come risolverlo?

Noi di Pavanello Serramenti abbiamo la soluzione perfetta per te.

Ne vuoi sapere di più? Visita il nostro sito e contattaci.

Visita il nostro sito

Marco Pavanello

Direttore Commerciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
> Desidero essere contattato