Il paese più ecosostenibile d’Italia? E’ in provincia di Macerata

E’ un paesino di sole 800 anime tra i colli maceratesi. Si chiama Ripe San Ginesio, ma dallo scorso anno lo si può più agevolmente definire un Borgo Futuro.

Per quale motivo? Perché la lungimiranza dell’amministrazione comunale lo ha trasformato in un laboratorio di ecosostenibilità. E dal 2010 lo comunica al resto del mondo organizzando il Festival della Sostenibilità, quest’anno in programma dall’1 al 3 luglio.

Qualche esempio? Da tre mesi è attivo un impianto fotovoltaico che provvede al 50% del fabbisogno energetico per l’illuminazione di strade ed edifici pubblici. Lampioni alimentati da pannelli fotovoltaici illuminano alcune strade del paese. Un paio di impianti di solare termico scaldano l’acqua della palestra comunale e dell’asilo nido. Infine la raccolta differenziata, attestata attorno ad un buon 70%.

Di tutto ciò e di altre iniziative legate ad energie alternative ed ecosostenibilità, all’educazione al riciclo e all’incontro con nomi della scena nazionale quali i giornalisti Andrea Vianello e Elio Veltri,  si parlerà durante il festival che inaugurerà a breve. Per tre giorni verrà diffusa musica a ridotto impatto ambientale, verranno serviti menu a km 0 in stoviglie biodegradabili e i bambini giocheranno con materiali di recupero. Oltre a ciò vi sarà un fitto cartellone di concerti, spettacoli teatrali, proiezioni e laboratori.

Ma le buone pratiche non si fermano qui. Paolo Teodori, sindaco di Ripe San Ginesio, ha in cantiere diversi buoni propositi per il futuro, allo scopo di emancipare sempre più il paese dalla tirannia dei combustibili fossili. Tra i progetti in corso di valutazione c’è il recupero dell’energia termica dalle plafoniere dei lampioni, l’utilizzo della bioedilizia per l’edificazione di un’intera area, la riconversione dell’illuminazione pubblica con luci a led e la costruzione di una pista ciclabile e di un’ippovia.

Cosa aspettate a partecipare al Festival delle Sostenibilità?

One Response to Il paese più ecosostenibile d’Italia? E’ in provincia di Macerata

  1. emanuela zaccaria ha detto:

    complimenti, davvero interessanti queste iniziative. Dovrebbero emanare Leggi che rendessero obbligatorie queste iniziative in tutti i Comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
> Desidero essere contattato