<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

   09/01/2019      Efficienza Energetica, Esperto Consiglia

>  Posa in opera Infissi: come influisce sull'Isolamento delle Finestre?

Posa in opera Infissi: come influisce sull'Isolamento delle Finestre?

Hai appena cambiato gli infissi e sei soddisfatto della tua scelta. Sei pronto a goderti il panorama dalle tue nuove finestre quando ti accorgi che c’è qualcosa che non va.

Riesci a sentire rumori provenienti dall’esterno, oltre a quei fastidiosi spifferi di freddo che ti fanno battere i denti.

A questo punto potresti dare la colpa agli infissi e alla loro bassa qualità, ma è probabile che il vero problema risieda nel modo in cui questi sono stati montati.

 

Scopri qui come scegliere le migliori finestre per la tua casa

 

L’importanza della posa in opera

È la fase più sottovalutata, ma al contempo la più importante e critica in quanto incide su aspetti fondamentali riguardanti l’efficienza dell’infisso.

Un montaggio ben eseguito ti garantirà le prestazioni migliori per quanto riguarda:

  • isolamento acustico
  • isolamento termico
  • sicurezza e antieffrazione

Inoltre, una posa in opera non adeguata esporrà maggiormente la tua finestra agli agenti esterni, favorendo la formazione di muffe e condense che possono ripercuotersi sulla tua salute, oltre che sulle bollette (che lieviteranno a causa degli spifferi dovuti al mancato isolamento termico).

Cosa bisogna tenere presente per una corretta posa in opera?

Nel procedimento sono importanti due fasi di installazione:

  • Posa del controtelaio-muro
  • Posa della finestra-controtelaio

Per far sì che il tuo infisso sia efficiente al massimo, entrambi questi punti devono essere installati con la maggior precisione possibile.

Un’ulteriore accortezza nella posa in opera è quella di evitare la formazione di ponti termici, ovvero dei passaggi di aria tra controtelaio, muro e finestra che possono causare differenze di temperature e quindi favorire la creazione di muffe.

Senza questo accorgimento, si rischiano costosi interventi futuri, che possono essere anche molto invasivi e complicati. Nel peggiore dei casi possono costringerti a cambiare nuovamente gli infissi.

Ma come essere sicuri che la posa in opera sia effettuata ad – hoc?

Il modo migliore per garantire una buona tenuta nel tempo, è quella di affidarti a un rivenditore di fiducia che ti dia la certezza di una posa in opera certificata e qualificata.

È importante che l’installatore conosca in primis tutte le caratteristiche dell’infisso, così da evitare qualsiasi problema nella posa. Inoltre, è importante che segua tutte le normative presenti nella UNI 11673-1 di marzo 2017.

A chi affidarti?

I nostri installatori sono tutti qualificati e appositamente formati sulle caratteristiche delle nostre finestre, grazie a un manuale da noi predisposto e aggiornato per la norma UNI 11873-1.

Con noi avrai la sicurezza di una posa in opera perfetta e senza intoppi.

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza!

Richiedi una consulenza gratuita

Marco Pavanello

Scritto da: Marco Pavanello

Dopo la laurea in marketing, inizia ad occuparsi del ramo commerciale dell’azienda di famiglia, capendo ben presto l’importanza della consulenza come fase indispensabile per garantire comfort e benessere abitativo ai propri clienti. Segue costantemente corsi di aggiornamento per migliorare la conoscenza dei materiali di costruzione e si occupa anche in prima persona della formazione dei distributori, partecipando a corsi e convegni pubblici con progettisti. Ama tutto ciò che è naturale e rispetta l’ambiente.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG