<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

   30/11/2021      Esperto Consiglia

>  CAM Serramenti: i criteri ambientali minimi dei serramenti

CAM-serramenti

È necessario avere il certificato CAM delle finestre per poter ottenere le detrazioni fiscali o Superbonus 110%? Facciamo chiarezza.

Come già visto in questo articolo Detrazioni 110 infissi, novità e istruzioni per beneficiarne, i serramenti, a determinate condizioni, sono compresi nelle agevolazioni fiscali del Superbonus 110%. È importante ora chiarire alcuni punti chiave inerenti a Superbonus e serramenti, anche alla luce delle nuove pubblicazioni provenienti da ANIT (Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico) riguardanti i criteri minimi ambientali, l’isolamento dell’involucro e le detrazioni fiscali.

CAM serramenti

Il ministero della Transizione ecologica definisce i CAM (Criteri Ambientali Minimi) come “i requisiti ambientali per le varie fasi del processo di acquisto, volti a individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore dal punto di vista ambientale lungo il ciclo di vita, tenuto conto della disponibilità del mercato”. (Fonte: mit.gov.it)

I CAM vengono definiti nell’ambito di quanto stabilito dal Piano per la sostenibilità ambientale dei consumi del settore della pubblica amministrazione e sono adottati con Decreto del Ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del mare.

L’obiettivo è quello di ridurre gli impatti ambientali e di promuovere un modello di produzione e sviluppo più sostenibile, oltre a quello della razionalizzazione dei consumi.

CAM dei materiali isolanti negli infissi

Quando si parla di CAM in relazione alle finestre ci si riferisce ai materiali isolanti. Relativamente agli isolanti, i criteri ambientali prevedono che i materiali utilizzati per coibentare l’involucro dell’edificio debbano includere una quantità minima di prodotto riciclato. Tale percentuale va dimostrata con una dichiarazione ambientale di Prodotto di Tipo III conforme alla ISO 14025, una certificazione rilasciata da un organismo di valutazione della conformità e un’asseverazione che viene rilasciata da un organo di valutazione della conformità alla norma ISO 14021.

In particolare, a questi criteri si fa riferimento nel Decreto Rilancio, quale requisito per poter accedere alla detrazione 110%. Si legge che per poter fruire dell’agevolazione è obbligatorio che i materiali isolanti usati nei lavori di riqualificazione rispettino i criteri ambientali minimi previsti dal Ministero dell’Ambiente.

Ora, i serramenti presentano materiali isolanti in due punti: il cassonetto coibentato (Isolamento cassonetti finestre: il nemico sconosciuto dell'efficienza) e la termocassa. Il primo viene utilizzato per la sostituzione delle finestre, l’altra per finestre completamente nuove in nuovi edifici oppure pesantemente ristrutturate o ancora in caso di demolizione e ricostruzione.

Sia i monoblocchi che i cassonetti coibentati contengono materiale isolante per cui, stando al decreto, sembrerebbe necessario il certificato CAM del polistirolo contenuto. Ma è davvero necessario ai fini delle agevolazioni fiscali previste dal Superbonus?

 

CAM serramenti e Superbonus: il chiarimento dell’ANIT

La verità è che per ottenere le detrazioni fiscali al 110% NON è necessario il certificato CAM delle finestre. Analizzando un recente approfondimento dell’ANIT, infatti, si evidenzia un distinguo netto tra interventi trainanti e trainati: il certificato è obbligatorio per tutti i lavori trainanti, mentre le finestre fanno parte degli interventi trainati.

L’ANIT riporta:

Il requisito del rispetto dei CAM per i materiali isolanti non è un requisito prescritto per tutti i materiali isolanti impiegati in intervento di riqualificazione energetica di un edificio esistente che vuole accedere alle forme di incentivazione del Superbonus 110. Il requisito del rispetto dei CAM è richiamato esplicitamente solo nell’art. 119 comma 1 che riguarda gli interventi trainanti di isolamento termico delle superfici opache”.

E ancora: “I requisiti CAM non riguardano materiali isolanti genericamente presenti in altri interventi del 110 che non sono compresi nell’isolamento opaco: serramenti, cassonetti e complementi dei cassonetti, chiusure oscuranti e schermature solari.”

Ciononostante, tutti i nostri cassonetti coibentati e le termocasse presentano il certificato CAM, attestante che i componenti dei materiali isolanti provengono principalmente da materiale di riciclo. Questo perché l’attenzione ai temi del risparmio energetico e dell’impatto ambientale è bene prescinda da ordinanze e decreti.

Sei interessato a sviluppare un progetto con noi? Richiedi una consulenza ai nostri tecnici e definisci gli estremi del tuo progetto.

Richiedi una consulenza gratuita

Marco Pavanello

Scritto da: Marco Pavanello

Dopo la laurea in marketing, inizia ad occuparsi del ramo commerciale dell’azienda di famiglia, capendo ben presto l’importanza della consulenza come fase indispensabile per garantire comfort e benessere abitativo ai propri clienti. Segue costantemente corsi di aggiornamento per migliorare la conoscenza dei materiali di costruzione e si occupa anche in prima persona della formazione dei distributori, partecipando a corsi e convegni pubblici con progettisti. Ama tutto ciò che è naturale e rispetta l’ambiente.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG