<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

   20/01/2019      Esperto Consiglia

>  Condensa Finestre: come si forma + 4 Consigli per dirle addio

Condensa Finestre: come si forma + 4 Consigli per dirle addio

È inverno. Fuori fa freddo. Ti stai godendo il tepore dentro casa, ma qualcosa sulle tue finestre ti ricorda inevitabilmente che la temperatura esterna è molto più bassa.

Si chiama condensa ed è uno dei problemi che si presenta più frequentemente nelle nostre case.

Come porvi rimedio?

Condensa finestre: come si forma?

La condensazione è la transizione dallo stato aeriforme alla fase liquida di una sostanza. La più conosciuta è quella che interessa il vapore acqueo e che causa l’appannamento dei vetri, con conseguente difficoltà di vederci attraverso.

Nel caso degli infissi, questa è dovuta a due fattori principali che interagiscono tra di loro.

  • Umidità
  • Differenza di temperatura

Infatti, la condensa si manifesta come un velo opaco sulle superfici e compare quando l’aria calda e umida entra a contatto con una superficie molto più fredda.

 

Condensa e rischio muffa

La formazione della condensa rappresenta il contesto ideale per la formazione della muffa sui muri adiacenti alla tua finestra.

Questo perché la muffa si forma nel momento in cui si vengono a formare dei ponti termici, in concomitanza con la condensa.

Vuoi evitare questa spiacevole situazione? Ecco alcuni consigli per risolvere definitivamente il problema.

 

1 - Utilizza una cappa aspirante

La condensa in cucina è dovuta alla troppa umidità creata quando si cucina. Infatti, basta portare a ebollizione una pentola di acqua per far sì che il vapore acqueo impregni l’ambiente e lo riscaldi, favorendo la sua formazione. La cappa è un ottimo metodo per eliminare questo eccesso, in quanto ne trasporta la maggior parte direttamente all’esterno.

 

2 - Utilizzare un deumidificatore

Quando il problema non è limitato a una sola zona, ma è esteso in più locali, è utile utilizzare un deumidificatore per eliminare il vapore acqueo dell’ambiente.

Il suo funzionamento è simile al principio che crea la condensa: aspira l’aria e la fa passare attraverso una serpentina di raffreddamento dove il differenziale di temperatura permette la trasformazione del vapore in acqua.

 

3 - Ventilare spesso

In inverno si evita di aprire le finestre per il freddo che entra in casa. Far arieggiare gli ambienti invece è una delle soluzioni più efficaci per ridurre questo fastidioso problema.

In alternativa si possono utilizzare delle macchine VMC (Ventilazione Meccanica Controllata), per aerare le stanze senza aprire per forza le finestre.

 

4 - Installare nuovi infissi

Se hai umidità sui vetri è anche probabile che le tue finestre e i tuoi vetri non abbiano un alto potere isolante. Se le tue finestre hanno più di 20 o 30 anni è la condensa sia il frutto della loro inefficienza sul piano isolante, perché montate con tecnologie appunti di molti anni fa.

 

Anche tu hai problemi di condensa e muffa? Stai pensando di sostituire i vecchi infissi  per risolverli?

Richiedi una consulenza. Troveremo la soluzione ideale per la tua casa!

Richiedi una consulenza gratuita

Federico Pavanello

Scritto da: Federico Pavanello

A soli quattordici anni, inizia a muovere i primi passi in azienda osservando i maestri falegnami all’opera. Dopo il diploma da geometra, decide di seguire le orme del padre con l’obiettivo di trasformare la falegnameria di famiglia in una realtà industriale specializzata nella produzione di serramenti. Attualmente ricopre il ruolo di Direttore Generale e si occupa di ricerca e sviluppo della produzione al fine di mantenere l’azienda al passo con i tempi e in linea con le richieste di mercato.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG