<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

>  Infisso antieffrazione: come riconoscere serramenti ad elevata sicurezza

Infisso-antieffrazione

Ah! non c’è nulla come lo starsene a casa per un vero benessere. Jane Austen

La Austen aveva ragione: cosa c’è di meglio che trascorrere momenti di assoluto benessere all’interno della propria casa, sentendosi al sicuro e rilassati?

Proprio la sicurezza è uno degli elementi fondamentali da prendere in considerazione quando si tratta della nostra casa, al pari, anzi, ancora di più di altri, quali l’arredamento, la luminosità e l’ampiezza dei locali. Quando si tratta di sicurezza non ci si può esimere dal parlare dei serramenti: secondo le statistiche, infatti, oltre l’80% dei furti avviene tramite lo scassinamento del serramento, inteso come finestra o portafinestra. Per questo motivo è molto importante scegliere quelli giusti. Com’è un infisso antieffrazione e come riconoscere serramenti ad elevata sicurezza?

 

Innanzitutto c’è da dire che, vista dall’esterno, una finestra non lascia vedere se sia o meno antieffrazione. A parte la presenza eventuale di qualche adesivo, infatti, da fuori non si riesce a percepire se si tratta di un serramento ad elevata sicurezza. Detto ciò, è importante abbandonare alcune false credenze per riuscire a comprendere che cosa rende un infisso sicuro.

Indice dei contenuti:

 

 

Falsi miti da sfatare

Di seguito alcune convinzioni comuni che però NON corrispondono al vero.

  • Lo scorrevole in vetro non offre un’elevata sicurezza: FALSO
    Osservando le ampie vetrate degli scorrevoli può venire la sensazione che siano estremamente fragili: niente di più sbagliato! Grazie alle tecnologie attualmente impiegate, infatti, gli scorrevoli in vetro di ampie dimensioni permettono di avere il massimo livello di sicurezza antieffrazione.

 

  • Lo spessore del vetro è garanzia di sicurezza: FALSO
    Quello che fa realmente la differenza in un vetro antisfondamento non è tanto lo spessore del vetro, quanto la pellicola che viene messa all’interno e che, in caso di tentativo di sfondamento, non fa rompere il vetro ma lo fa stratificare.

 

 

Quali caratteristiche devono avere i serramenti per essere sicuri?

I furti avvengono solitamente attraverso tre principali modalità: la rottura della ferramenta, la rottura del vetro e la manipolazione della maniglia dall’esterno. È evidente che, nella scelta del tuo infisso, dovrai prestare attenzione a tutti e tre questi elementi. Scopriamo come devono essere.

  • Ferramenta
    Deve essere antieffrazione e sottoposta a un trattamento superficiale che garantisce che la ferramenta non si ossidi e non arrugginisca. Questo è importante per far sì che il serramento resti antieffrazione a lungo, nel tempo, anche a distanza di molti anni dopo l’acquisto.
  • Vetro
    Deve essere antisfondamento e, come detto in precedenza, non è necessario sia estremamente spesso, quanto che siano presenti, al suo interno, le famose pellicole in PVB applicate tra i vetri almeno in doppio strato, che conferiscono maggior solidità.
  • Maniglia
    La maniglia è meglio sia in sicurezza o tramite un pulsante, che la fa aprire dall’interno, oppure che venga bloccata o sbloccata da una chiave.

 

 

Antieffrazione e classi di sicurezza

L’antieffrazione è la capacità di resistere a un'effrazione, ossia a uno scasso. Tale capacità viene misurata testando porte e finestre a diversi tentativi di effrazione. La normativa che classifica la resistenza antieffrazione dei serramenti è la UNI EN 1627:2011. Le classi vanno dalla CR 1alla CR 6 ma per quanto riguarda le installazioni residenziali le classi di riferimento comuni sono CR1, CR2 e CR3 che abbiamo approfondito in questo articolo.

 

 

Importanza della posa in opera

Se è vero che il serramento giusto è quel che fa la differenza, anche in materia di sicurezza, devi sapere ancora più determinante sarà la professionalità degli esperti a cui hai deciso di affidarti.

Spesso si sottovaluta l’importanza della posa in opera, che invece deve garantire fin da subito un montaggio sicuro, affidabile, a prova di ladro. 

 

 

Agevolazioni fiscali per la sostituzione infissi

Se pensi sia arrivato il momento di sostituire i vecchi infissi per dei nuovi, più performanti anche sotto il profilo della sicurezza, sappi che puoi usufruire anche dei vantaggi dei bonus statali. Ne parliamo qui:

 

Vuoi conoscere tutti i più moderni sistemi di protezione per le tue finestre? Contattaci e richiedi una consulenza per avere infissi più sicuri.

Richiedi una consulenza gratuita

Federico Pavanello

Scritto da: Federico Pavanello

A soli quattordici anni, inizia a muovere i primi passi in azienda osservando i maestri falegnami all’opera. Dopo il diploma da geometra, decide di seguire le orme del padre con l’obiettivo di trasformare la falegnameria di famiglia in una realtà industriale specializzata nella produzione di serramenti. Attualmente ricopre il ruolo di Direttore Generale e si occupa di ricerca e sviluppo della produzione al fine di mantenere l’azienda al passo con i tempi e in linea con le richieste di mercato.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG