<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

>  Isolamento acustico finestre: il ruolo della progettazione

Isolamento-acustico-finestre

Uno degli aspetti fondamentali da non tralasciare nella progettazione di un edificio è l’isolamento acustico delle finestre.

Il benessere acustico derivante dall’installazione dei serramenti adatti diventa elemento che si fonde con l’architettura degli spazi e degli interni, per un comfort abitativo realizzabile solo con una progettazione accurata. Non solo per luce e illuminazione, le finestre rivestono un ruolo da protagonista anche per l’isolamento acustico.

 

Quando e come isolare acusticamente una stanza?

L’isolamento acustico può essere definito come la capacità di un edificio di ridurre e limitare la trasmissione di rumori e suoni. Per poter ottenere un isolamento ottimale, tra gli elementi da considerare vi sono i serramenti.

Le finestre sono spesso il punto attraverso il quale la maggior parte dei rumori esterni entrano in casa e disturbano la quiete domestica. In che modo succede questo? Banalmente si può pensare agli spifferi che colpiscono gran parte delle finestre datate. Le micro fessure tra parti mobili e fisse di un infisso favoriscono il passaggio dell'aria compromettendo il comfort abitativo. Bene, con i suoni succede la stressa cosa: più la finestra presenta difetti strutturali, più rumori lasceranno entrare. 

finestra isolamento acustico

La scelta di isolare o meno i vari ambianti domestici dipende dalla collocazione dell'abitazione e dall'uso cui è destinata la stanza stessa.
È semplice intuire ad esempio che isolare acusticamente camera da letto e soggiorno in un condominio che si affaccia su una strada trafficata sarà molto più utile di isolare il garage o la cucina di una casa in campagna (lontana dai tipici rumori di una città).

Quindi, prima di fare un investimento spropositato rispetto al concreto beneficio ottenibile, valuta bene dove hai davvero bisogno di ridurre il rumore in casa.

 

Progettare finestre isolamento acustico

Scegliere i migliori materiali per i serramenti è importante, ma non sufficiente ai fini della buona resa di questi ultimi, anche in termini di benessere acustico.

È fondamentale una progettazione adeguata e una posa in opera corretta per non incorrere in errori che graverebbero sul comfort abitativo e in particolare acustico dell’edificio. Ecco perché la figura del serramentista acquista la sua rilevanza nello studio del progetto d’insieme, per realizzare il serramento ad hoc da inserire in quello specifico spazio, a determinate condizioni e in un determinato contesto abitativo. Qui un approfondimento sulle diverse fasi di progettazione dei serramenti. 

 

Isolamento acustico finestre: quali elementi contribuiscono?

Come deve essere la finestra da realizzare per rispondere a precise esigenze di isolamento acustico? In realtà non c’è un solo elemento che ne stabilisce la capacità di isolamento, anche se spesso si ritiene erroneamente che dipenda quasi esclusivamente dal tipo di vetro. È infatti la combinazione di più fattori ad essere determinante, e in particolare da questi:

  • Vetro
    La scelta del tipo di vetro contribuisce a rendere il serramento più o meno performante in termini di isolamento acustico. La tipologia di vetro andrà selezionata sulla base degli obiettivi che si vogliono perseguire, ma anche di altri parametri, quali l’ubicazione dell’edificio. Se si tratterà di una casa situata in una zona urbana molto trafficata, ad esempio, si potrà optare per il vetro acustico iperperformante ,come ad esempio vetri fonoassorbenti.
  • Guarnizioni e distanziali
    Le guarnizioni sono importanti in quanto evitano si creino spazi da cui potrebbe passere il rumore e quelle ideali sono di colore nero, derivanti dalle case automobilistiche. I distanziali tra i vetri della vetrocamera, invece, dovrebbero essere di gomma poiché riescono ad attenuare meglio vibrazioni e rumori.
  • Cassonetto
    Spesso sottovalutato, il cassonetto per l’avvolgibile influisce parecchio sull’isolamento acustico dei serramenti. È bene usare materiali con caratteristiche isolanti ed insonorizzanti. Leggi un approfondimento sul ruolo del cassonetto della tapparella.

  • Posa in opera
    La posa in opera conta al pari del serramento stesso sul risultato finale. È infatti proprio l’installazione la fase più delicata che determinerà l’efficienza e le prestazioni delle finestre. Il consiglio è di affidarti sempre a professionisti in grado di garantire una posa in opera certificata e qualificata, in particolare che segua tutte le normative contenute nella UNI 11673-1e che garantisca la certificazione di permeabilità all’aria del prodotto in base agli standard UNI-EN 12207 e UNI-EN 1027 in classe 4. Considera che una posa in opera fatta a regola d’arte può incidere addirittura fino all’80% sul comfort acustico di casa. Per approfondire quanto sia importante questa fase leggi questo articolo.

 

Indipendentemente dal lavoro che si intende realizzare, per un corretto isolamento acustico la prima regola è quella di rivolgersi ad un team di esperti di serramenti, fin dall'inizio della realizzazione del progetto.

Richiedi una consulenza ai nostri tecnici e definisci gli estremi del tuo progetto, fare affidamento sul fornitore giusto è il primo passo per una buona riuscita.

Richiedi una consulenza gratuita

Federica Pavanello

Scritto da: Federica Pavanello

Dopo aver terminato gli studi classici, entra a tutti gli effetti nell’Azienda di famiglia e, affiancando il padre Lauro, impara ben presto come scegliere le migliori materie prime al fine di garantire la massima qualità del prodotto finito. Frequenta periodicamente corsi di formazione e aggiornamento per offrire al cliente un prodotto moderno e allo stesso tempo duraturo. Ama la disciplina, il nuoto e la cucina.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG