<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=121856988253632&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

   29/07/2022      Esperto Consiglia, Sostituzione Finestre

>  Spifferi finestre, quali possono essere le cause e come rimediare

SPIFFERI FINESTRE, QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE E COME RIMEDIARE

Finestre di qualità sono essenziali per ottenere un buon isolamento termico e risparmio energetico. Per questo motivo, se dovessimo trovarci in presenza di spifferi è bene scoprirne immediatamente le cause e sapere come fare per rimediare.

Quando ci capita di accorgerci di spifferi alle finestre una cosa è certa: addio risparmio energetico, e quindi anche a quello economico! Se dovesse succedere durante la stagione estiva, infatti, l’aria fredda prodotta dal nostro climatizzatore si disperderà all’esterno e l’aria calda esterna entrerà in casa. Durante l’inverno, invece, accadrà esattamente il contrario: l’aria calda interna uscirà all’esterno e quella fredda entrerà, determinando un netto aumento dei costi per il riscaldamento.

 

Spifferi finestre: cause

Una finestra è un sistema costituito da quattro nodi: primario, secondario, terzo e quarto. Gli spifferi si possono formare in uno o più dei cosiddetti quattro nodi delle finestre:

  • Primo nodo: spazi tra muro e controtelaio

    Solo di recente si è iniziato a dare importanza al montaggio dei controtelai/falsitelai, elementi che in case realizzate prima degli anni ’60 non si trovano affatto e che oggi invece sono parte integrante del “blocco finestra”. L’installazione dei controtelai a muro è una fase delicata poiché la posa eseguita sommariamente crea spifferi. Infatti, è necessario prevenire la formazione di crepe tra legno e intonaco attraverso nastri, reti o profili.

  • Terzo nodo: parte fissa e anta della finestra
    Tra la parte fissa ancorata al muro e l'anta mobile della finestra potrebbe crearsi passaggio d'aria: in questo caso il problema potrebbe essere l’assenza di guarnizioni o la presenza di guarnizioni con materiali scadenti e che per questo motivo, dopo poco tempo di esercizio, restano schiacciate e non sigillano la finestra.
  • Quarto nodo: il vetro
    Lo spiffero passa tra anta e vetro. Nelle case vecchie questo tipo di problema si percepisce facilmente: succede di sentire vibrare il vetro al passaggio delle auto ad esempio. Questo è un sintomo di scorretto isolamento; oggi fortunatamente questo problema non si pone grazie alla presenza di siliconi o guarnizioni che sigillano perfettamente il vetro e l'anta.

I due punti deboli delle tapparelle

Nelle vecchie case gli spifferi possono dipendere anche dal cassonetto delle tapparelle che non è stato sigillato in modo corretto o è sprovvisto di materiali isolanti, ma anche in presenza di tapparelle manuali che lasciano passare aria: il foro dove si fa passare la corda della tapparella infatti è inevitabilmente responsabile di passaggio di aria.

Infatti, per un isolamento ottimale sarebbe meglio optare per tapparelle motorizzate, al momento di sostituire gli infissi.

 

SPIFFERI FINESTRE, QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE E COME RIMEDIARE3

Spifferi finestre: quale rimedio?

Se gli spifferi si verificano in presenza di vecchie finestre, la soluzione ottimale è sostituire i vecchi infissi con altri di nuova generazione più performanti dal punto di vista dell'isolamento termico.

È in realtà l’unica soluzione definitiva, dal momento che solamente finestre moderne riescono a garantire elevati standard di efficienza e le migliori prestazioni.

Quelli di nuova generazione, sono infissi che vantano caratteristiche tali da permettere una lunga durata nel tempo senza alterare prestazioni e funzionalità. Quindi, appena si hanno le prime avvisaglie, la sostituzione delle finestre è la prima cosa a cui bisogna ricorrere. Stando attenti, però, a non tralasciare un aspetto fondamentale: nella scelta del fornitore di serramenti, verifichiamo sempre di affidarci a installatori esperti e qualificati.

SPIFFERI FINESTRE, QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE E COME RIMEDIARE2

 

Importanza della posa in opera in fase di installazione

Come più volte ribadito, l'installazione è un momento delicato, poiché determina l’efficienza e le prestazioni della finestra una volta montata.

Se la posa in opera non viene eseguita a regola d’arte, la finestra non garantirà completamente isolamento termico, acustico, sicurezza antieffrazione e sarà maggiormente esposta agli agenti esterni con la conseguente formazione di muffe e condense, deleterie per la tua salute e le tue bollette, che si faranno pesanti per via degli spifferi causati dalla mancanza di isolamento termico.

Per questo, assicurati sempre che il rivenditore a cui ti stai rivolgendo possa fornirti una posa in opera certificata e qualificata, in particolare che segua tutte le normative contenute nella UNI 11673-1.

In presenza di spifferi, quindi, non perdere tempo, anzi, approfittane per sostituire i vecchi infissi e rendere la tua abitazione più efficiente a livello energetico. Oggi puoi usufruire delle detrazioni confermate e prorogate dalla Legge di bilancio 2022, che riguardano il famoso Superbonus 110% e gli altri bonus previsti per questo tipo di intervento di riqualificazione energetica. 

 

Scarica gratuitamente e consulta la guida all’acquisto con checklist: lasciati ispirare nella scelta dei nuovi infissi per la tua casa.

New call-to-action

 

Laura Pavanello

Scritto da: Laura Pavanello

Da sempre nell’Azienda familiare, ha contribuito attivamente all’evoluzione della stessa, specializzandosi in tutti gli aspetti legati alla gestione amministrativa e finanziaria d’azienda, con particolare attenzione alla tenuta dei “bilanci societari”. I suoi punti di forza sono una spiccata dedizione al lavoro che, unita ad un grande rispetto delle regole e delle persone, le hanno permesso di sperimentare concretamente il lavoro per obiettivi.

New call-to-action

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG